Soluzioni individuali per esigenze internazionali

Gestione Feed-In




Al fine di stabilizzare la rete elettrica anche nei giorni critici, in tutti i paesi che forniscono energia su base decentralizzata ci saranno nuovi requisiti per la stabilità della rete a medio termine.

I dispositivi Solar-Log™ soddisfano queste esigenze e offrono la soluzione giusta per impianti di tutte le dimensioni.

Potenza di alimentazione limitata (x %)

Una delle funzioni centrali è la limitazione dell’immissione in rete. La legislazione della Germania prescrive una limitazione della potenza al 70 % o una limitazione della potenza telecomandata per gli impianti di potenza inferiore a 30 kWp.

  • Ciò significa che Solar-Log™ registra il consumo dell’edificio e lo compensa con la produzione degli inverter.
  • In questo modo Solar-Log™ garantisce che non venga superato il limite massimo di immissione in rete, massimizzando l’autoconsumo energetico.
  • Questo limite può essere implementato anche per altri valori di soglia come 50% o 60% (requisito di accumulo) o 0% (autoconsumo puro, senza immissione in rete).

Controllo con compensazione del proprio consumo energetico

Questa soluzione innovativa permette di ridurre al minimo le perdite, derivanti dalla regolazione al x % e di convertirle come indicato di seguito.

  • Innanzitutto viene rilevato l'autoconsumo momentaneo di energia nell’abitazione.
  • Solar-Log™ calcola l’alimentazione attuale risultante dall’autoconsumo di energia trasmesso e dalla produzione attuale di corrente degli inverter.
  • Gli inverter vengono regolati di conseguenza solo se la differenza tra produzione di corrente e consumo supera ad es. il 70% della potenza del modulo.
  • Questa funzione può essere configurata allo stesso modo per altri valori x %.

Considerare che per questa operazione è richiesto un contatore supplementare.


Gestione Feed-In semplificata

I requisiti EEG della “gestione Feed-In semplificata”, validi per la Germania, devono essere implementati per impianti fino a 100 kWp.

  • Di norma, i segnali per la riduzione della potenza attiva vengono emessi tramite ricevitori di ripple control.
  • La serie di prodotti Solar-Log™ PM+ è dotata di un’interfaccia aggiuntiva per contatti puliti.
  • A questa interfaccia è possibile collegare fino a due ricevitori, uno per la riduzione della potenza attiva e l’altro per il controllo della potenza reattiva.

La gestione Feed-In semplificata è realizzabile anche mediante la funzione “telecomandata con calcolo dell’autoconsumo”. Per fare ciò è sufficiente misurare il consumo momentaneo con un contatore.


Controllo di impianti FV nella rete di media tensione

In Germania sono previsti requisiti particolari per gli impianti di potenza superiore a 100 kWp nella rete di media tensione.

  • Deve essere garantito il controllo dell’impianto fotovoltaico.
  • Devono essere disponibili informazioni sull’alimentazione reale attuale.
  • Per la comunicazione con la direzione reti vengono impiegati per lo più impianti di telecomando o unità di telecontrollo, con messaggi di comando e feedback differenti.

Quali sono i vantaggi di questo tipo di comunicazione

Questa tecnica consente una comunicazione bidirezionale tra l’impianto telecomandato e il gestore di rete. Il segnale viene trasmesso tra l’impianto telecomando e il Solar-Log 2000 PM+ tramite le I/O box contenute nel pacchetto PM. La Solar-Log™ I/O box è in grado di captare i segnali più diversi e di fornire i feedback corrispondenti. A seconda dei valori che devono essere trasmessi come feedback al gestore di rete, è richiesta una misurazione con trasformatore mediante il Solar-Log™ Utility Meter.

Requisiti tecnici particolari

Oltre al controllo della potenza attiva, il controllo della potenza reattiva rappresenta una particolare sfida tecnica. I gestori di rete puntano su soluzioni differenti.

  • Un controllo della potenza reattiva comandato da tensione mediante la funzione Q(U).
  • Un controllo della potenza reattiva che ha luogo nel punto di immissione.

Entrambe le opzioni possono essere realizzate in combinazione con il Solar-Log™ Utility Meter. È possibile realizzare altre funzioni, ad es. un fattore di spostamento cos phi fisso o un fattore di spostamento in funzione del rendimento cos phi, senza tecnica di misurazione supplementare.


Interfaccia Modbus TCP PM

Per esigenze dei gestori di rete particolarmente complesse è possibile un collegamento diretto degli impianti di telecomando di produttori selezionati con un Solar-Log™ PM+, mediante il protocollo Modbus basato su TCP. I comandi e i feedback vengono scambiati senza le interfacce analogiche e a potenziale zero, fra l’unità di telecontrollo e Solar-Log 2000 PM+. Mediante l’accoppiamento diretto è possibile realizzare i protocolli di telecontrollo IEC 60870-C, IEC 61850-5-101 e -104.

Gestione Feed-In con le reti Solar-Log™

Per la gestione Feed-In di impianti di grandi dimensioni è possibile collegare i dispositivi Solar-Log 1200, 1900 e 2000 tra di loro tramite la rete Ethernet. Con il collegamento in rete i segnali di comando dei gestori di rete possono essere scambiati reciprocamente.

  • Solar-Log 1900 PM+ e 2000 PM+ (master) ricevono i segnali del gestore di rete e li distribuiscono agli inverter collegati tramite Solar-Log 1200, 1900 o 2000 (slave).
  • Con questa architettura di sistema il master può essere accoppiato in rete con fino a nove slave.
  • Collegando in rete i dispositivi Solar-Log™ è possibile soddisfare requisiti complessi (più componenti dell‘impianto, punti di immissione in rete differenti e numerosi produttori di inverter).

Sono domande?

Il vostro contatto

Technical Support - Projects

Solare Datensysteme GmbH
Fuhrmannstr. 9
72351 Geislingen-Binsdorf
Germany
Telephone: +49 (0)7428 / 9418-640